NewsNews ITA

Droni e Sicurezza: parte progetto europeo a guida italiana su nuovi standard condivisi

Il progetto AW-Drones, finanziato dalla Commissione Europea all’interno del programma Horizon 2020, faciliterà l’attuale processo normativo dell’Unione europea in materia di droni. Aiuterà a identificar regole, standard tecnici e procedure di volo per i droni civili per consentire operazioni sicure, rispettose dell’ambiente e affidabili nello U-Space, il sistema di gestione del traffico di droni nella fascia aerea sotto i 500 piedi.

Secondo lo “European Drones Outlook Study” [Novembre 2016], attualmente sono 100.000 i droni commerciali attivi in Europa, e il loro numero è destinato a raddoppiare entro il 2025 (200.000) e a quadruplicarsi entro il 2050, superando le 400.000 unità operative.

Per guidare e sostenere l’esplosione del mercato dei droni la normativa europea deve aggiornarsi per tener conto dei cambiamenti in atto. In questo contesto in continua evoluzione si inserisce il progetto europeo a guida italiana AW-Drones, che punta a fornire alla Commissione Europea indicazioni utili su quali regole, standard tecnici e nuove procedure sono necessarie per accogliere questi nuovi velivoli nello spazio aereo.

 “La mancanza di norme chiare, affidabili e soprattutto condivise frena considerevolmente lo sviluppo delle attività relative ai droni, non solo a livello europeo ma addirittura mondiale. È il mercato stesso che chiede alle autorità di identificare ed implementare standard globali, coerenti ed interoperabili che possano essere i principali propulsori del nuovo business dei droni.” afferma Marco Ducci, CEO di EuroUSC Italia, una della aziende italiane che partecipano al progetto.

Il ruolo di EuroUSC-Italia nel progetto

All’interno di AW-Drones, EuroUSC Italia si occuperà di identificare e validare gli standard tecnici per i droni. Per ogni tipologia di operazione di volo, verranno raccolte le regole tecniche e le procedure attualmente disponibili nei vari Paesi UE. Verrà poi valutata la loro idoneità ad essere considerate come standard condivisi da adottare per garantire la sicurezza di un tipo specifico di operazione. L’analisi rileverà anche possibili lacune nella struttura normativa.

Gli obiettivi del progetto Aw-Drones

AW-Drones ha l’obiettivo di mettere a disposizione della Commissione Europea e dei cittadini una raccolta di informazioni su regole, tecniche e procedure per il mercato globale dei droni, sulla copertura normativa ed eventuali lacune individuate. Il sistema consentirà ricerche avanzate per categoria di operazioni, dominio tecnico e standard applicabili.

A proposito di AW-Drones, Marco Ducci, conclude:

“Siamo felici di poter mettere le nostre conoscenze e la nostra esperienza in ambito di regolamentazione droni al servizio delle autorità europee come l’Agenzia Europea per la Sicurezza Aerea (EASA), per contribuire insieme allo sviluppo di questo nuovo e importante mercato europeo. È molto importante per l’Italia cogliere questa occasione ed essere alla guida di un progetto come AW-Drones”.

PER MAGGIORI INFO SUL PROGETTO CONTATTACI

Visita la nostra pagina dedicata o il sito web del progetto

Oppure seguici sui socials Linkedin e Twitter

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *