News

NUOVO REGOLAMENTO EUROPEO PER NORME COMUNI NELL’AVIAZIONE CIVILE

Il 22 Agosto 2018 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea il Nuovo Regolamento (1139/2018) riguardante regole comuni nel settore dell’aviazione civile. Tale regolamento entrerà in vigore l’11 Settembre 2018.

La New Basic Regulation estenderà le competenze di EASA agli aerodromi, operatori aeroportuali, servizi di ground-handling e semplificherà procedure amministrative per l’aviazione generale.

Il regolamento traccia anche linee guida generali per operare con i mezzi aerei senza equipaggio, inclusi quelli di massa compresa tra 0 e 150 kg che in precedenza erano di esclusiva competenza delle autorità nazionali.

Il razionale dietro tale scelta è rappresentato dal fatto che, a prescindere dalla massa operativa, i droni condividono lo stesso spazio aereo dei velivoli con equipaggio.Il testo definisce anche i requisiti essenziali per la progettazione, la produzione, la manutenzione, e l’esercizio di aeromobili senza equipaggio, nonché i criteri per la registrazione degli operatori.

A tal proposito, il regolamento prevede che questa avvenga nel caso si operi con:

  • aeromobili senza equipaggio che, in caso di impatto, possono trasferire al corpo umano un’energia cinetica superiore a 80 joule;
  • aeromobili senza equipaggio, il cui utilizzo comporta rischi per la riservatezza, la protezione dei dati personali, la security o l’ambiente;
  • aeromobili senza equipaggio, la cui progettazione è soggetta a certificazione ai sensi dell’articolo 56, paragrafo 1 dello stesso regolamento.

L’obiettivo delle nuove regole sui droni è di stabilire criteri di sicurezza uniformemente condivisi da tutta l’UE che siano funzione del rischio associato alla singola operazione. Il livello di rischio sarà determinato sia dal tipo di mezzo utilizzato che dall’ambiente in cui si vuole operare.

In conclusione, il Regolamento 1139/2018 apre la strada per l’imminente nuova Basic Regulation che verrà stesa dalla Commissione in accordo con il lavoro svolto da EASA.

Se vuoi saperne di più a tal proposito, EuroUSC Italia offre un mini corso di un giorno per aggiornare tutti gli operatori (e non solo) sulle novità introdotte dal Nuovo Regolamento EASA.

Per maggiori informazioni visita la nostra pagina dedicata o contattaci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *