News

Raccomandazioni JARUS per le operazioni con SAPR nella Categoria A

Pubblicato il

Il 20 luglio 2018 JARUS (Joint Authorities for Rulemaking on Unmanned Systems) ha pubblicato la prima edizione delle regole raccomandate a livello mondiale per le operazioni con Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto nella categoria “A”, equivalente alla categoria “Open” nella Opinione EASA 01/2018 dello scorso febbraio.
I lettori interessati possono trovare il testo completo sul sito web di JARUS.
La massa massima al decollo in questa categoria è di 25 kg e l’approccio regolamentare è il cosiddetto ‘compra e vola’, senza alcun bisogno di permessi o autorizzazione da parte delle autorità aeronautiche, a condizione che vengano rispettati i requisiti presenti nel regolamento, che il drone (sopra i 250 grammi) sia registrato e che il pilota remoto rispetti i limiti relativamente rigidi all’interno di questa categoria (ad esempio la Visual Line of Sight; operazioni con droni di peso uguale o superiore a 25 kg solo in aree remote; ecc.).
Le regole proposte sono infatti “basate sul rischio”, il che significa ridurre o eliminare le procedure amministrative quando il rischio percepito dalla società è basso e la sicurezza può essere garantita semplicemente imponendo dei limiti operativi.
Ron van de Leijgraaf, del Ministero per i trasporti e l’ambiente olandese, relatore del gruppo di lavoro JARUS 2, ha dichiarato: “Sono molto orgoglioso di questa pubblicazione, che è il primo prodotto ufficiale di JARUS WG 2. Ora il gruppo inizierà a lavorare sulle regole raccomandate per la categoria B (“specifica”) che dovrebbero essere accettabili non solo in Europa ma nel mondo intero “.
Filippo Tomasello, Senior Partner di EuroUSC Italia ha aggiunto: “Ho avuto l’onore di essere il punto focale di JARUS per questo deliverable a nome dello Stato del Qatar, che, consigliato da EuroUSC Italia, nel 2017 è stato il primo Paese al mondo ad aver promulgato regole per le operazioni dei Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto in base alle categorie di rischio “.
JARUS è composto da esperti provenienti dalle autorità aeronautiche di 55 Stati di tutti e cinque i continenti e da EASA ed EUROCONTROL. Il suo scopo è quello di raccomandare norme di sicurezza per i Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto che possano essere accolte su base volontaria da parte degli Stati (o CE/EASA) conformi agli emergenti standard dell’ICAO per la categoria C (certificata) ma che coprono anche la categoria B (specifica) e A (aperta) per piccoli droni, che vanno oltre l’attuale scopo delle attività dell’ICAO.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *